I benefici dello yoga: perché fa bene a corpo e mente, è ok anche a casa

L’universo dello yoga viene spesso associato all’idea di relax, distensione e spiritualità: sebbene sia innegabile che questa millenaria disciplina di origini indiane adduca suggestioni mistiche e legate alla sfera psicologica, definire lo yoga come una semplice tecnica di meditazione o rilassamento sarebbe davvero riduttivo. Al pari di ogni altra disciplina sportiva che coinvolge il movimento del corpo, anche praticando yoga è possibile prendersi cura del proprio corpo, oltreché della propria mente, ricavandone un giovamento di carattere globale.

yogare

Praticato da un numero sempre più elevato di persone anche in Occidente, lo yoga è in effetti una disciplina completa che porta con sé molti benefici, tanti emotivi quanti fisici: scopriamoli insieme.

1. Lo yoga tonifica i muscoli e aumenta la forza

Per consentirci di assumere posizioni di varia complessità e rimanere immobili a lungo, quando svolgiamo esercizi yoga l’organismo coinvolge e attiva i muscoli di tutto il corpo, stimolandone contestualmente i processi di tonificazione e di recupero dell’elasticità. Una pratica ben bilanciata include sempre posizioni che servono anche per aumentare la forza.

2. Lo yoga riequilibra e disintossica l’organismo

Lo yoga è un ottimo esercizio per favorire il lavoro degli organi interni e per disintossicarli, proprio perché in grado di aiutare il corpo a liberarsi delle sostanze tossiche introdotte tramite il consumo di cibo spazzatura, alcol o derivanti dall’inquinamento atmosferico. Alcune posizioni yoga favoriscono in particolare il corretto funzionamento del fegato, l’organo cruciale per il metabolismo preposto inoltre alla rimozione delle tossine mediante il filtraggio del sangue.

3. Lo yoga aiuta a controllare il peso

Può sembrare impossibile che si possa perdere peso con un’attività fisica così leggera, eppure è vero. Spesso iniziando a praticare yoga si tende anche a variare la dieta, non tanto per dimagrire, quanto per stare meglio con se stessi: una maggiore coscienza del corpo aiuta a capire quando lo stomaco è pieno e quando si tratta soltanto di fame nervosa, consentendo di ridurre l’apporto calorico giornaliero e quindi dimagrire.

4. Lo yoga fa bene al cuore e migliora la qualità del respiro

Lo sapevi che lo yoga è un vero toccasana anche per il sistema cardiovascolare? Secondo recenti studi condotti dalla Harvard Medical School, la sua pratica costante e continuativa riduce la pressione alta e le palpitazioni, migliora i sintomi di insufficienza cardiaca e abbassa i fattori di rischio come i livelli elevati di colesterolo e zuccheri nel sangue. In presenza di malattie polmonari croniche, migliora inoltre la respirazione.

5. Lo yoga sconfigge il mal di schiena

Grazie ad una serie di posizioni specifiche per la colonna vertebrale, la pratica dello yoga aiuta a mantenere in buona salute la spina dorsale, tonificando quindi la muscolatura e migliorando l’elasticità del corpo. Con lo yoga si impara anche a controllare la postura in ogni momento della giornata, fino a correggerla definitivamente.

6. Lo yoga aumenta la concentrazione

Le distrazioni ci fanno perdere tempo e abbassano la qualità dei risultati: quante volte una qualsiasi attività ti ha impegnata più del previsto solo perché non riuscivi a immergerti completamente in essa? Lo yoga mira proprio a ristabilizzare l’equilibrio interiore per infonderci un senso di radicamento e stabilità: con la pratica quotidiana si migliorerà la capacità di concentrarsi, indispensabile non solo per la meditazione ma anche per essere performanti nel lavoro e nelle relazioni.

7. Lo yoga aiuta a vincere l’insonnia

Lo yoga costituisce un valido aiuto in caso di insonnia: contribuisce al rilassamento sciogliendo sia le tensioni fisiche che emotive e, se eseguito la sera prima di andare a dormire, concilia appunto il sonno. Ci sono alcune posizioni specifiche che favoriscono più di altre un buon riposo, in quanto particolarmente volte a liberare la mente dallo stress quotidiano, ad alleviare l’ansia e a decontrarre la muscolatura.

8. Lo yoga migliora l’umore e riduce l’ansia 

Lo yoga è più efficace di una camminata o di altre forme di esercizio fisico su ansia, depressione e sbalzi d’umore: lo dice uno studio della Boston University School of Medicine, secondo cui il cervello risponderebbe a questa pratica producendo più acido gamma-aminobutirrico, una sostanza chimica che regola l’attività dei nervi migliorando lo stato di salute mentale e il nostro benessere generale.

9. Lo yoga migliora il rapporto con il proprio corpo

Ad Harvard non ci sono dubbi: praticare yoga aiuta ad amarsi di più, consentendoci di migliorare il rapporto con il nostro corpo e quindi di essere maggiormente predisposti all’incontro con l’altro, anche dal punto di vista fisico. Ne traggono beneficio sia le donne, che praticandolo regolarmente provano orgasmi più piacevoli, sia gli uomini, per i quali in alcuni casi risulterebbe più efficace del Prozac nel contrastare l’eiaculazione precoce.

10. Lo yoga in gravidanza fa bene a mamma e bambino

È risaputo che fare yoga in gravidanza faccia bene al corpo e alla mente della mamma e di conseguenza anche alla salute del nascituro. Esistono numerosi corsi dedicati alle donne in gravidanza, anche online, durante i quali vengono proposti esercizi specifici (e sicuri!) per ogni trimestre di gravidanza. Lo yoga rappresenta anche un valido aiuto dopo il parto sia a livello fisico, per recuperare tonicità ed energia, che a livello mentale, per gestire al meglio le crisi post-partum.

Dopo aver scoperto tutti i benefici di questa disciplina non vorresti far altro che iniziare o tornare a praticarla anche tu? Se non hai mai frequentato un corso di yoga oppure sei stata costretta ad abbandonarlo per mancanza di tempo, ti chiederai forse se praticare yoga a casa possa risultare ugualmente efficace: la mia risposta è sì, dal momento che ho scoperto che online sono presenti i video tutorial di alcuni degli insegnanti più noti nel panorama dello yoga italiano.

È ancora più facile che frequentare un corso standard di gruppo: sul web puoi infatti seguire, ogni volta che vuoi, lezioni di stili di yoga differenti oppure scegliere di praticarlo in base al tuo livello o ancora optare per una lezione in base alla parte del corpo su cui vuoi lavorare o ancora all’effetto che la pratica produce. I requisiti essenziali? Un tappetino yoga… e una mente libera!

No Comments Yet

Rispondi