Sogni da tempo di liberare il tuo sottotetto da cianfrusaglie inutili per trasformarlo in uno spazio in più per la tua famiglia o in un’ulteriore unità abitativa da vendere o affittare? Se non sai da dove iniziare o ti chiedi se convenga davvero affrontare uno sforzo economico per ristrutturare una mansarda, sei nel posto giusto per trovare le risposte che cercavi.

Prima di tutto, è necessario verificare che il piano regolatore della tua città consenta nella zona oggetto dell’intervento il cambio di destinazione: per fare ciò ti consiglio di rivolgerti ad un geometra o al professionista qualificato che si occuperà anche del progetto. Se ottieni l’ok, depositerai presso gli uffici del tuo Comune il documento contenente la misura catastale del sottotetto e quelle della mansarda che intendete realizzare, nonché la dichiarazione di inizio attività (DIA) o una richiesta specifica di permesso per costruire. Terminati i lavori, sempre col supporto di un professionista procederai obbligatoriamente all’accatastamento della tua nuova mansarda.

Durante la fase di progettazione valuta se puoi recuperare alcuni elementi già presenti nel sottotetto (travi, parti in legno, in pietra, in cotto ecc.), i quali potrebbero conferire al rinnovato ambiente un aspetto unico e originale. Un altro elemento importante da prendere in considerazione è costituito dalla presenza di finestre: solitamente una soffitta è dotata soltanto di lucernario, mentre ad una mansarda abitabile occorre assicurare una buona illuminazione ed una ventilazione adeguata. Esistono in commercio nuove soluzioni, come le finestre per tetti Velux che permettono di avere luce naturale per tutto il giorno ed un ricambio d’aria anche quando sono chiuse. Per la notte dovrai comunque pensare di installare in punti strategici un’illuminazione artificiale.

Se sei ancora in dubbio se trasformare il sottotetto in una mansarda abitabile o meno, devi sapere che quest’opera di riqualificazione può rappresentare un’importante opportunità di investimento per aumentare il valore di un immobile: sommando il valore iniziale di un sottotetto da ristrutturare ai costi per la ristrutturazione si calcola che il sottotetto una volta terminato valga fino al 39% in più. Da una ricerca recentemente condotta dal Laboratorio Gesti.Tec del Politecnico di Milano è inoltre emerso che le mansarde hanno tempi di vendita inferiori all’anno: in particolare, la maggior parte di mansarde e sottotetti registrano tempi di vendita addirittura inferiori ai 3 mesi.


No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.