Mi viene domandato sempre più spesso quali siano gli strumenti e i programmi di cui mi avvalgo per gestire il blog con successo: in questo articolo, suddiviso in 4 + 1 punti essenziali, spero di dare esaustivamente risposta a tutti i dubbi e curiosità. Non perdiamoci in chiacchiere: tempus fugit, cominciamo subito!

1. Connessione veloce

Aprire un blog non è difficile, bastano un computer e una connessione internet stabile e veloce. Facile a dirsi quando ti trovi in una grande città, un po’ meno quando abiti in una cittadina di provincia e la tua connessione si blocca ad ogni upload di fotografie o aggiornamento di plugin. Io ho trovato finalmente pace scegliendo Eolo, un operatore di telecomunicazioni specializzato in banda larga che utilizza la tecnologia via radio per portare internet ad alta velocità anche nelle zone più remote del Nord e Centro Italia. In particolare ho optato per l’offerta internet banda larga di Eolo che include Internet fino a 100 Mb/s, router gratuito e chiamate illimitate gratuite. E chi torna più indietro, considerando anche la comodità di poter guardare le serie tv in streaming senza interruzioni? 

2. Macchina fotografica e/o smartphone

C’è chi utilizza soltanto lo smartphone per scattare fotografie per il blog, altri invece scattano esclusivamente con la fotocamera digitale. Anche con uno smartphone di fascia media ad oggi è possibile ottenere scatti di alta qualità senza essere esperti di fotografia, è vero anche che questi dispositivi hanno il limite di non poter montare obiettivi, adattandosi quindi meno alle diverse esigenze di inquadratura. Io sto nel mezzo: quando desidero scattare scene di vita quotidiana o mi trovo a partecipare ad eventi affollati preferisco usare semplicemente lo smartphone, mentre quando viaggio o devo scattare fotografie professionali per il blog (still life, outfit, makeup) scelgo la mia adorata mirrorless Sony A6000.

3. Programmi per editing e storage foto

Per modificare le mie foto sul PC utilizzo in combo Photoshop e Lightroom, che prevedono un abbonamento mensile di 12,19€. Gimp e Darktable sono delle ottime alternative gratuite. Conosci Snapseed? Insieme a Lightroom for mobile è per me una delle migliori app gratis per modificare foto, non puoi non averla installata sul tuo smartphone. Sviluppata specificamente per il fotoritocco, Facetune2 offre numerosi strumenti di editing per ritoccare una foto o un selfie. Se hai bisogno di immagini free, libere da copyright, ti consiglio invece Pixabay.

Una volta scattate e modificate, queste fotografie devono essere archiviate in uno spazio capiente e sicuro: più pratico di un hard-disk esterno, Google Drive è uno dei tanti servizi di cloud storage che permettono di salvare documenti, file, immagini in server virtuali e di accedervi da qualunque dispositivo (PC, smartphone, tablet) collegato al proprio account personale.

4. Strumenti per aumentare la produttività

La scrittura richiede concentrazione: se vuoi scrivere di più sul blog, cerca di limitare quanto più possibile qualunque interruzione. Ti piace scrivere direttamente all’interno di WordPress? Utilizza la “modalità di scrittura senza distrazioni”, altrimenti ti consiglio Noisli, un editor di testo che accompagna la scrittura con rumori di fondo che aumentano la concentrazione. E se, come nel mio caso, l’ispirazione ti viene sempre quando sei in giro e non ha a disposizione né PC né carta e penna la soluzione perfetta è Evernote, un’app che permette di salvare tranquillamente non solo le proprie note, ma anche screenshot, PDF, foto, pagine web per poi gestirli e organizzarli in un account personale. 

blogger

Tu cosa aggiungi?

Questa è dunque la toolbox che contiene i 4 strumenti che utilizzo quotidianamente per gestire il mio blog e che ritengo indispensabili per tutti. Ricorda però che non esiste una soluzione adatta a tutti, devi poi essere tu ad adattare e gestire la toolbox aggiungendo gli attrezzi specifici in base alle tue esigenze: che cosa suggerisci?  

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato.